MISSIONARI AGOSTINIANI

missionari agostiniani apurimac onlu 1Nel 1966 due esploratori giunsero in avanscoperta sulle Ande, in quella parte dell’Apurimac a 4.000 metri, che oggi è la Prelatura di Chuquibambilla. Quegli esploratori erano due padri agostiniani, P. Lorenzo Miccheli e P. Ettore Salimbeni, pronti per una sfida: l’evangelizzazione e lo sviluppo umano e sociale degli abitanti andini del Perù.

 

Due anni dopo, i primi sette missionari entrarono in contatto con il popolo indio e lo spirito di Dio si vide in ogni cosa, anche nelle tradizioni lontane dalla cultura cristiana.

 

Altre realtà missionarie, hanno collaborato con gli agostiniani dal ’69 ad oggi. Tanti carismi diversi, uniti dallo stesso fervore nel soccorrere gli abitanti bisognosi delle Ande.

 

Dal 1992 noi di APURIMAC onlus sosteniamo i padri e le suore missionarie nei progetti che insieme portiamo avanti: Case del Niño per l’infanzia abbandonata, dispensari medici per garantire ovunque Assistenza sanitaria, Centri di formazione per i giovani, cappelle, mense per i poveri.

 

Dal 2003, divenuti ONG, operiamo anche in Africa sempre con lo stesso obiettivo: sostenere concretamente le popolazioni in difficoltà.

 

La regione dell’Apurimac

 

L’Apurimac è una regione del Perù che sta nel cuore delle Ande su una superficie di 20.892 kmq, quasi come l’Emilia Romagna, dove 490.000 abitanti vivono tra il capoluogo Abancay e piccoli centri abitati a più di 3.000 metri di altezza. Il dipartimento dell’Apurimac è diviso in 7 province.

Dal 1968, i missionari agostiniani operano per lo sviluppo del popolo Quechua nelle Tre Province Alte che formano la Prelatura di Chuquibambilla: Grau, Cotabambas e Antabamba, tra le più povere di tutto il Perù. Oltre 80.000 persone di lingua quechua vivono fino a 5.000 metri d’altezza.

Geograficamente isolati, la lontananza dal mare e dalla foresta amazzonica costringe gli apurimeñi a una vita dura di agricoltura e pastorizia, priva di strade e di efficienti servizi basilari come educazione, salute, energia elettrica, telefono, acqua.

Chiunque abbia bisogno di cure mediche, deve pagare. I giovani non possono formarsi al lavoro. Il tasso di mortalità infantile delle Tre Province Alte è superiore a quello registrato in tutto il dipartimento dell’Apurimac dal rapporto UNICEF peruviano, che è pari al 119 per mille tra i nati vivi.

In queste Province Alte, dal 1992, noi di APURIMAC onlus sosteniamo l’attività di promozione umana e di evangelizzazione portata avanti dai missionari.

 

Realtà missionarie in Apurimac

 

Figlie del Crocifisso – Hanno fondato e gestiscono attualmente la “Casa del Niño” a Chuquibambilla. Sono inoltre presenti a Lima, nei quartieri di Los Olivos, con attività di assistenza alle famiglie povere, e di San Miguel, con una casa famiglia.

 

Suore Agostiniane della Congregazione del Divino Amore – Si sono impegnate nell’accoglienza e formazione umana, cristiana, scolastica delle bambine più povere e indifese delle famiglie particolarmente bisognose della Provincia. Gestiscono il Centro “Santa Rita” a Cotabambas: scuola elementare parrocchiale e internato per bambine e ragazze.

 

Missionarie di Gesù Verbo e Vittima – Congregazione di origine peruviana, fondata da Mons. Federico Kaiser, Vescovo della Prelatura di Caravelì, insieme ad una suora tedesca, Madre Wilibrordis, nel 1961. Le suore di questa Congregazione sono destinate al lavoro pastorale e di promozione umana nei luoghi più isolati e abbandonati. Sono preparate a vivere nella più severa povertà. Svolgono tutti i compiti del sacerdote, salvo ciò che è specifico dell’Ordine, come celebrare la S. Messa e amministarre il Sacramento della Confessione. Tra loro ci sono consorelle esperte infermiere e ostretiche, molto utili a causa della scarsità di personale medico. Resteranno a Progreso, Provincia di Grau, presso la Parrocchia “Señor de la Exaltaciòn”, fino al 1991, anno in cui verranno destinate alle comunità di Haquira e di Ccoyllurqui, Provincia di Cotabambas, a causa della presenza terroristica di Sendero Luminoso.

 

Francescane Missionarie del Sacro Cuore – Arrivate a Tambobamba, Provincia di Cotabambas, nel 1988 dal Cile, si occupano principalmente dell’educazione cristiana, dell’insegnamento scolastico e del Dispensario medico. Hanno dato vita all’internario “Casa di Nazaret”, per accogliere i bambini e le bambine dei villaggi più lontani dal centro, spesso principali vittime della povertà e provenienti da realtà familiari violente. Nel 1999, su richiesta del Dipartimento di Educazione, hanno assunto la direzione e conduzione della Scuola Elementare Statale “San Francesco”, sempre a Tambobamba.

 

Francescane Oblate Ospedaliere – Sono Sr. Benedetta Sebastiani e SR. Fidelia Frati, giunte a Tambobamba nel settembre del 1975. Provenienti da Firenze, hanno collaborato per circa 3 anni nella pastorale e nel Dispensario medico parrocchiale.

 

Suore del Sacro Cuore di Gesù – Congregazione francese nata nel 1816. Giunte ad Antabamba nell’agosto del 1969, per 25 anni hanno lavorato al servizio della formazione cristiana e dell’educazione della gioventù e a servizio dei poveri e degli anziani. Lasceranno la missione per mancanza di personale.

 

Figlie di S. Anna – Hanno collaborato al fianco dei missionari agostiniani a Chuquibambilla, dal 1969 al 1976. Si sono dedicate all’insegnamento religioso nelle scuole statali; hanno creato un Dispensario medico per dare una minima assistenza sanitaria ai più poveri e aperto un internario per la formazione delle ragazze.

 

OMG – Dal 1998 si è stabilito a Totora, Provincia di Antabamba, e a Oropeza, Provincia di Grau, un gruppo di giovani del Movimento di spiritualità salesiana, conosciuto come “Operazione Mato Groso” (OMG). Nel 1999, il gruppo ha fondato il Laboratorio- Scuola Media “Don Bosco”, con un internario per ragazze.

 

Sud del mondo e missioni

 

Dal 2003, da quando abbiamo ottenuto la qualifica di ONG, noi di APURIMAC onlus, al fianco dei missionari agostiniani, siamo presenti con i nostri progetti educativi e sanitari non solo nella regione andina dell’Apurimac, ma anche in Algeria, Nigeria, Repubblica del Congo, Tanzania e Kenya.

Inoltre, in questi anni, ci siamo impegnati nel sostenere lo sviluppo agroalimentare e delle infrastrutture, attraverso la costruzione di scuole, di centri di formazione e di centri sanitari, necessari alla popolazione locale.

Ancora una volta uniti per aiutare chi lotta quotidianamente per la sopravvivenza, perché il futuro passa anche per l’Africa.

TAPPE DELLA MISSIONE
ATTIVATI


AZIENDE
VOLONTARIATO
LAVORA CON NOI

Attivati!
Entra a far parte del
mondo Apurimac e scopri come
collaborare con noi!
IDEE SOLIDALI
PLUGIN FB